yu-siang-teo-GZjH4cVGgCs-unsplash
borghideuropalogo
borghideuropalogo

MENU

MENU

​CONTATTI

​CONTATTI



Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

IL NOSTRO BLOG

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

TEN card

2020-07-17 10:15

Admin

News,

TEN card

Un’intervista condotta dall’Italia del Gusto

Luglio, Milano, i primi giorni del mese, è un pomeriggio caldo, solare e sonnolento quando abbiamo il piacere di raggiungere telefonicamente Stefano Chisoli Presidente del gruppo Hi Food. Siamo ancora felicemente frastornati dall’iniziativa TEN Card che dal 22 al 28 Giugno u.s. ha soffiato un vento benefico e liberatore su una città lenta, addormentata e appesantita dalla catastrofe virus-covid19, tristemente famosa in tutto il mondo. Milano che il mondo aveva recentemente imparato ad apprezzare come vetrina privilegiata del Made in Italy: moda, vino, cibo, artigianato.

 

“Il conto lo paghiamo noi”, in un mondo di Black Friday a luglio, dove la comunicazione commerciale a fini di marketing ha raggiunto le posizioni più basse dalla nascita dell’impresa moderna, quantomeno ha inizialmente creato stupore nel mondo della ristorazione italiana. Sì, sì…è tutto vero. Il tam-tam metropolitano…il passaparola, ti siedi e scegli Tu quel che vuoi, servito e coccolato da un giovane staff in un ambiente estremamente accogliente, sottoscrivi la Ten card e magia il primo conto lo pagano Loro.

 

Buon pomeriggio presidente: “- …..Abbiamo scelto questa iniziativa per creare qualcosa di differente rispetto alla solita strategia di comunicazione sui soliti e consueti, tradizionali canali mediatici, con spots video o quant’altro. Invece di fare investimenti in questo settore si è pensato di proporre qualcosa di reale e concreto per le persone, in questo periodo di forte difficoltà economica, per aiutare ad uscire dal “post-covid”. A noi ha fatto molto piacere….abbiamo avuto una piacevole sorpresa, perché anche durante l’iniziativa, analizzando le nostre statistiche e i dati di incassi di quella settimana è venuto alla luce di avere anche dei corrispettivi a pagamento. Erano gli stessi clienti che avevano aderito alla Ten card che sono ritornati a mangiare a pagamento. Ci ha fatto molto piacere e come se fossero venuti la seconda volta per ringraziarci e in più è stata una conferma della qualità proposta.”

 

Presidente ci dice due parole su come è nato il marchio TEN?   “- E’ nato dall’aggregazione di due realtà diverse, una veneta che operava con il marchio Kofler Group e il mondo Event Beach che deteneva  locali in Lombardia ed Emilia Romagna e stabilimenti balneari in Liguria. Tutti i locali sono confluiti in una nuova società che si chiama HI Food, e da qui è partita la nuova avventura dei locali col brand TEN.”

I locali sono tanti e diversi Presidente in più regioni e con offerte tipologiche diverse, pasticceria, ristorazione, birreria, spiaggia…..

“Sì, sono i locali dei precedenti gruppi, a cui si vanno ad aggiungere nuove acquisizioni come quella di Milano, che sono per noi delle nuove posizioni strategiche. Ad Aprile è stato rilevato il marchio California Bakery a Milano e così abbiamo aggiunto altri otto locali. La preferenza è data a posizioni centrali che non vadano a sovrapporsi a nostre realtà esistenti. Poi a seconda dell’offerta del mercato decidiamo se aprirli come TEN o California Bakery.”

 

Presidente, questi nuovi locali avranno tutti lo stesso design?

“Per quanto riguarda i nuovi locali avranno tutti la stessa linea, poi ci saranno locali con un arredamento più elevato come quello di S. Margherita Ligure La Valletta, o di Ferrara nel Municipio. L’intenzione di fondo è di mantenere uno stile unitario e la stessa atmosfera per una maggiore identificazione, pur cercando di adattarci alle realtà locali, sia nell’arredamento che nella proposta dei piatti.”

 

Presidente e la proposta della Cucina? Qual è la linea? e la Carta deiVini?    “Proponiamo menù differenti a seconda della tipologia dei locali, come si può vedere on-line, dalla linea Birreria alla ristorazione più tradizionale, all’offerta “Al Mare” nei locali di livello più alto, ne abbiamo aggiunto di recente uno a Lugano di questa tipologia. Certo un nostro settore si occupa esclusivamente dell’abbinamento Cibo-Vino…… presentiamo un’offerta di base comune ma anche in questo caso apportiamo degli accorgimenti locali come nel caso della Sardegna dove il Vermentino assume un ruolo dominante. Sommeliers e Bar-Tenders fanno parte del nostro staff, l’offerta cocktail-Mixology è soprattutto valorizzata in spiaggia.”

 

Obbiettivi futuri dopo la TEN card?  “In un momento che si aveva ancora paura ad uscire: 10.000 tessere è il risultato, partiamo da qua con l’acquisizione di ancora nuovi locali, nuove aperture sempre con il marchio TEN. E’ un momento difficile non ci aspettiamo ritorni immediati ma continuiamo sulla stessa linea cercando di trovare le soluzioni migliori per ottimizzare i costi di gestione. Investire per il futuro in questo periodo ancora lento per la ristorazione per essere pronti quando la situazione ritornerà alla normalità.”

Avete in mente anche l’estero? “Sì stiamo iniziando, è stato aperto a Lisbona un nuovo locale ed anche in Angola dove è stato acquisito un gruppo locale. E’ il nostro futuro, lo stiamo progettando, pur non avendo ancora sviluppato una strategia organica.” Grazie Presidente………. “ Ultima cosa: siamo anche sponsor col gruppo TEN dello SPEZIA Calcio e del PRORECCO Pallanuoto.”

 

Ebbene siamo stati a seguito dell’intervista al locale TEN di Milano in via Tito Livio 4 in zona Piazzale Lodi.  Entriamo e ci lasciamo subito alle spalle il Bar che offre caffè e colazioni, per scendere attraverso un’accogliente scala con mezzanino per dj, in un elegante e sobrio salone dai toni scuri ma mai spenti anzi luminosi: è un unico spazio aperto ma ben separato da stands-scaffali contenenti a vista nobili bottiglie. Il Bar è a isola rettangolare e centrale, ben inserito e cuore pulsante dello spazio. Riverberano nell’aria i suoni lounge del dj sempre sobriamente in equilibrio col desinare. In fondo i locali tecnici, Forno a Legna e Vapore, Cucina e office. Non parleremo molto dei piatti ben realizzati dal cuoco Claudio e sapientemente comunicati da Adriana responsabile di Sala che accoglie la clientela col suo sorriso che ti accompagnerà fino all’uscita. Non ne parleremo molto perché scoprirete l’offerta di Carne, Pesce e Pizza, sia al trancio che classica, andando con amici, famiglia o con il partner. Sì il locale è versatile ed accogliente per tutti, gli orari sono dilatati si chiude alle 2 am. Scoprirete che i piatti classici della ristorazione regionale come il Risotto alla Milanese e la Amatriciana, hanno sempre qualcosa in serbo….una sorpresa che appagherà la vostra curiosità. Oltre al prodotto Italiano c’è un occhio di riguardo al continente Iberico con i suoi salumi e lo si apprezza nei Taglieri ben presentati ed assortiti di creme, formaggi e vegetali. Filetti e Tartare in varie foggie e per tutti gusti, la Fiorentina, Fritti, Sfizi, Hamburgers e Insalate. Il tocco dello Chef è determinante nella presentazione del piatto, l’apprezzamento visivo e restituito nel gusto. Le birre artigianali sono ben selezionate. La Carta dei Vini è snella ed essenziale con etichette di comprovata qualità, andrebbe forse arricchita visto il nostro corredo ampelografico nazionale.  Allora….mi sembra che se siete a Milano l’indirizzo lo avete già, se no: cercate il vostro tenrestaurants.com!

 

Foto e testo a cura di Gianpaolo Finizio

1dsc6668tenrestaurantmilano11luglio2020endstartphoto-1594994500.jpeg
3dsc6738tenrestaurantmilano11luglio2020endstartphoto-1594970101.jpeg
4dsc6729tenrestaurantmilano11luglio2020endstartphoto-1594970115.jpeg
5dsc6698tenrestaurantmilano11luglio2020endstartphoto-1594970132.jpeg
francisco-ghisletti-RZrIJ8C0860-unsplash

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità dell'Associazione

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder